Primavera in cammino: 6 consigli per affrontarlo in sicurezza

pioggia

La primavera, con i suoi capricci metereologici, può essere un periodo incerto per un’escursione lungo la Via Romea Germanica. Da un lato, il risveglio della natura offre paesaggi incantevoli e una varietà di colori che solo questa stagione sa regalare. Dall’altro, la pioggia improvvisa può trasformare il sentiero in un terreno fangoso e scivoloso, rendendo il cammino più impegnativo e richiedendo maggiore attenzione. Ma è proprio questa incertezza che rende l’esperienza unica e memorabile.

Prepararsi al meglio è fondamentale.

1-Informati sul meteo

Innanzitutto, consulta i bollettini meteo e scegli un sentiero adatto alle condizioni atmosferiche. Prediligi sentieri meno esposti e con rifugi naturali in caso di necessità. Considera che il tempo di percorrenza su terreno fangoso potrebbe essere più lungo.

2-Vestiti “a cipolla” e assicurati di avere un cambio a portata di mano.

Sai già che ti bagnerai… quindi vestiti con capi impermeabili e traspiranti. Evita il cotone, anche se è una fibra naturale in questo caso non è la soluzione migliore. Assorbe troppo, si asciuga difficilmente, e ti rimane appiccicato alla pelle facendoti sentire molto freddo. Opta per tessuti tecnici, leggeri e rapidi nei tempi di asciugatura. Indossa una giacca impermeabile e traspirante, pantaloni impermeabili e, nel caso, copri-pantaloni. Non dimenticare un cappello impermeabile, calze tecniche e un cambio completo di vestiti. Per sicurezza proteggi i vestiti dentro lo zaino inserendoli in sacchetti di plastica e assicurati di avere con te in coprizaino inpermebile, in modo che anche la pioggia più forte non riesca ad entrare.

3- Scarponi

Ai tuoi piedi, scegli scarpe impermeabili con suole adatte a terreni fangosi e scivolosi. Assicurati che non siano consumate sotto la suola e porta calzini impermeabili o tecnici con rinforzi nei talloni da indossare solamente nel momento in cui piove davvero forte questo perché non fanno traspirare molto il piede ma posso essere un valido aiuto per mantenere i piedi asciutti. Se necessario, applica uno spray impermeabilizzante sulle scarpe prima della partenza.

Presta attenzione a dove metti i piedi. Il terreno scivoloso richiede cautela. Usa bastoncini da trekking per mantenere l’equilibrio e evita di camminare in riva a un fiume in caso di forti piogge. Presta attenzione alle pareti di roccia, ai tronchi bagnati e alle superfici scivolose. In caso di forti piogge, opta per sentieri boschivi.

4-La sicurezza prima di tutto

Vivere il cammino in solitaria è davvero un’esperienza bellissima, che ti da modo di conoscere meglio te stesso e di immergerti totalmente nella natura del paesaggio. Se decidi di camminare da solo informa sempre qualcuno del tuo percorso e itinerario (questa è una regola da non dimenticare MAI, con la pioggia o con il sole) In caso di compagnia, assicurati che tutti siano preparati alla pioggia, se nel gruppo ci sono bambini o ha il tuo fedele amico a 4 zampe con te, presta loro particolare attenzione e se lo ritieni necessario fermati e aspetta che passi la perturbazione.

Ricorda: la sicurezza è la cosa più importante. In caso di dubbi, non esitare a chiedere consigli o a rinunciare al cammino. La community della Via Romea Germanica è a tua disposizione.

5- La pioggia è bella!

E’ vero con il sole e il cielo azzurro sembra tutto più bello ma anche le giornate bagnate hanno i loro lati positivi. Hai mai pensato che nelle quando piove respiri aria più pulita? Infatti le goccioline d’acqua catturano le particelle inquinanti rendendo l’aria meno inquinata. Inoltre la pioggia è un vero toccasana per l’umore, ha un effetto calmante e rilassante e aumenta l’autostima. Questo grazie al petrichor, quel meraviglioso profumo che si sente nei boschi bagnati, poi il rumore della pioggia… un suono costante che induce una sensazione di rilassamento.

Mi chiedi come può fare bene all’autostima? Semplice… vuoi mettere la soddisfazione di arrivare a fine tappa con la consapevolezza di aver affrontato vari imprevisti e averli superati? Ti sentirai un drago!

6-Un buon allenamento per la tua pazienza e per il buon umore.

A volte è necessario fermarsi ed aspettare. Non c’è assolutamente niente di male, anzi in questo società dove siamo obbligati a correre senza mai fermarci essere “costretti” ad uno stop può solo che farci bene! Goditi il tempo pausa, rifletti, osserva la natura e il contesto che ti circonda. Approfittane per fare uno spuntino o per toglierti i panni bagnati da dosso e poi se spunta fuori l’arcobaleno lo spettacolo ti ripagherà del tempo fermo!

Ti diamo un consiglio per affrontare la pioggia o i vari imprevisti che sicuramente capiteranno lungo il cammino…Sorridi. Affronta la pioggia con uno spirito positivo. Vedila come una nuova esperienza, come una piccola sfida capace di farti conoscere un nuovo lato di te. Vivila come un’opportunità per apprezzare la bellezza in ogni momento, anche quando non è come lo avevamo immaginato. Sarà un’opportunità per imparare a gestire le difficoltà, a superare gli ostacoli, a trovare soluzioni creative. Ridi delle tue disavventure e divertiti. Il sorriso è il primo passo verso il pensiero positivo, durante un cammino ma anche lungo i sentieri della vita.

Con un po’ di preparazione e il giusto atteggiamento, camminare sotto la pioggia lungo la Via Romea Germanica può trasformarsi in un’esperienza unica e indimenticabile, anche di fronte all’incertezza del meteo primaverile. Inoltre, l’imprevedibilità del tempo aggiunge un pizzico di avventura al tuo viaggio, rendendolo ancora più speciale.

Lasciati sorprendere dalla bellezza della natura e goditi il tuo cammino, pioggia o sole!